Visitare la Milano sotterranea

Cripta San Giovanni in Conca

Milano è una delle città più visitate d’Italia, sia perchè è il centro economico più importante della nazione ma anche per via dei numerosi luoghi d’interesse da visitare. Negli ultimi anni, grazie a un gruppo di speleologi e archeologi, si è scoperto che esiste una vera e propria città sotterranea con caverne, cunicoli, antiche strade romane ed edifici che testimoniano la storia millenaria di questi luoghi. Le scoperte si susseguono e con esse anche le proposte per visitare la Milano sotterranea che tanto affascina i turisti e i milanesi stessi.

Piazza Duomo sotterranea

Tra i percorsi della Milano sotterranea più gettonati e suggestivi, c’è il circuito che parte da Piazza Duomo e si snoda per qualche chilometro passando dalla Chiesa di Santa Tecla. A circa quattro-cinque metri sotto il livello della strada, si possono ammirare quelli che una volta erano il centro della religione, della politica e della società milanese fin dai tempi dell’impero romano. Luoghi unici e incantevoli che vi porteranno indietro nel tempo e vi faranno vivere un’esperienza davvero unica nel suo genere. Anche sotto il famosissimo Duomo di Milano, si possono vedere i resti del Battistero di San Giovanni alle Fonti, successivamente inglobato dalle fondamenta del Duomo. Si continua tra cunicoli e le strette gallerie verso la Chiesa di Santa Tecla, dove si incontrano diversi affreschi medievali che testimoniano il passato glorioso di questi ambienti nascosti.

La Milano dell’impero romano

Altro itinerario importante è il percorso che porta alla scoperta delle rovine romane. Partendo dalla Cripta di San Giovanni in Conca, nel sottosuolo si estendono diversi reperti archeologici. In particolare, la prima area che si svela agli occhi dei visitatori è la cripta romana con le sue imponenti colonne e la volta a crociera. Si prosegue l’itinerario sotterraneo verso la Basilica di San Lorenzo Maggiore e la Camera di Commercio, dove durante il tragitto si potranno attraversare antiche strade romane, un teatro romano, il mausoleo imperiale di Valentiniano II e il Foro.

I navigli sotterranei

Proseguendo il nostro viaggio nella Milano sotterranea, non poteva mancare l’itinerario sotto i navigli. Una zona ricca di catacombe cristiane, germaniche e romane, ma sopratutto piena di cunicoli e gallerie ancora da esplorare del tutto. Alcune delle gallerie sono visitabili, altre sono chiuse al pubblico, speleologi e archeologi lavorando insieme per studiarne la storia e la conformazione. Questi passaggi sotterranei, che collegano vari punti della città, erano utilizzate dai nobili e anche dai briganti per fuggire o spostarsi senza essere visti. Durante le guerre dei primi del 900, molti di essi vennero utilizzati come rifugi per la popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *